Morgane detective geniale: Tale padrone, tale cane & Attrazione fatale

Dopo aver parlato del precedente episodio “Phyllobates terribilis” e aver delle somiglianze tra Morgane ed Astrid e Raphaëlle, continuiamo le nostre recensioni.

Queste ultime due puntate “Tale padrone, tale cane” ed “Attrazione fatale” precedono la chiusura della serie televisiva che dalla Francia ha portato la fiction in Italia. Addirittura sembra di essere invasi da telefilm di provenienza d’Oltralpe.

Trama episodio 1×5 “Tale padrone, tale cane

È invalsa la considerazione che tra il cane e il padrone ci sia una sorta di osmosi dove i difetti e le prerogative dell’uno vengono ripresi dal miglior amico dell’uomo.

In questa puntata, la squadra indaga sul caso del 62enne Émilien Kerr, traduttore dal tedesco, scampato ad un tentato omicidio. L’equipe, effettua il sopralluogo e Morgane capisce che l’aspetto insolitamente curato di Émilien era probabilmente legato ad un incontro che avrebbe dovuto avere.

Il fatto viene confermato dal barbiere dal quale era stato, Émilien, aggiungendo che avrebbe dovuto incontrare la figlia. Stranamente, alla figlia non risulta affatto dell’incontro che avrebbe dovuto avere con il padre. Almeno è quando dichiara alla polizia!!.

Nel corso delle indagini: Adam, Morgane e Gilles incontrano la dottoressa Isabelle Meyer, che ha avuto in cura Kerr, il quale è ormai diventato un vegetale.

La situazione si ingarbuglia, fra figlie presunte che nascono dal nulla e quelle accertate che non vogliono saperne, depistaggi, esami del DNA e mezze verità, sarà difficile venire a capo dell’intricata questione.

Fra omicidi, eutanasia, e vendita di organi il noir diventa appassionante e la verità non prevedibile. E poi, c’è un cane che avrà la sua parte nella trama e dovrà avere un nuovo padrone.

Tra gli altri interpreti: Juliette Navis (dottoressa Isabelle Meyer), Emmanuel Plovier (Émilien Kerr), Léa Zerbib (Alexia Kerr), Julien Bravo (Clément Saada), Jeanne Guittet (Coline Guyot), Éric Beauchamp (paramedico), Audrey Chapon (custode), Marie-Josée Billet (Martine), Michaël Wiame (barbiere).

Trama episodio 1×6 “Attrazione fatale

Adam rimane turbato da un sogno in cui l’inconscio testimonia l’attrazione che il poliziotto prova per Morgane. Intanto, Théa segue la madre alla centrale per una settimana come parte del suo stage scolastico.

Seppur fra Morgane e Adam, il detective a cui è stata assegnata, ci sia feeling, tra loro è un battibecco continuo. Sarà Théa a svelare ad Adam di aver intuito che lui si è invaghito di sua madre, ma lui nega con fermezza l’evidenza. Ma forse per poco…

Per parte sua anche Morgane ha avuto un sogno, per certi versi, simile, ma più contorto. La squadra è alle prese con un nuovo caso che coinvolge un agente immobiliare, divorziato, di 46 anni rinvenuto ammazzato.

In un delitto stabilire il movente, verificare gli alibi ed accertare l’ora dell’omicidio sono quanto mai elementi importanti. Stavolta, quando sembra che l’ora sia stata determinata, tutto cambia e si deve rimettere in discussione ogni cosa e ricontrollare tutti gli alibi.

L’acume di Morgane, nuovamente, risolverà l’impasse.

Tommaso Lo Russo

Redazione Sfumaturedigiallo.it

Stiamo lavorando per migliorare la vostra esperienza online.