Film

Anatomia di una caduta – Su Amazon Prime Video

Su Amazon Prime Video sta riscuotendo, attualmente, grande successo, il film “Anatomia di una caduta”, un legal thriller particolarmente emozionante.

L’opera, realizzata dalla regista francese Justine Triet, ha rappresentato, nel 2023, la svolta drammatica nella sua filmografia, caratterizzata, fino a quel momento, solo da commedie.

Colpevole o innocente?

Sandra vive da diverso tempo con il marito Samuel in un’isolata località di montagna. Insieme a loro, è presente il figlio della coppia: Daniel, un ragazzino ipovedente di undici anni.

La donna, di origine tedesca, svolge la professione di scrittrice ed è anche molto famosa. Nel corso di un’intervista nella sua abitazione, viene interrotta da Samuel, che ha alzato eccessivamente il volume della musica in una stanza adiacente.

Poco tempo dopo, il cadavere dell’uomo viene ritrovato sul terreno ai piedi della casa, probabilmente a seguito della caduta. Sandra è sospettata di averlo ucciso.

Il film segue, nella migliore tradizione dei thriller legali, la fase della raccolta delle prove e quella del processo che ne segue, ma la verità è più complicata di quello che sembra.

Un successo meritato, anche online

Il film ha ricevuto cinque candidature al Premio Oscar 2024 ed ha anche vinto, nello stesso anno, due Golden Globe: uno per la miglior sceneggiatura e uno per il miglior film straniero.

Nel 2023, ha conseguito la 76° Palma d’Oro al Festival di Cannes ed è risultato vincitore a diversi Premi César ed European Film Awards, oltre che ai British Indipendent Film Awards ed ai National Board of Review Awards.

Su Amazon Prime Video Italia, “Anatomia di una caduta” è presentato come uno dei “Film del momento”, secondo solo al primo “Dune” di Denis Villeneuve, del quale sta uscendo nelle sale, proprio in questi giorni, il successivo episodio.

Segno di un successo meritato, in grado di portare quest’opera indipendente al confronto diretto con uno dei più grandi blockbuster degli ultimi anni.

Un’ultima curiosità importante: il titolo è il rimando, non casuale, ad “Anatomia di un delitto” (1959), del regista Robert Traver.

Marco Asteggiano

Redazione Sfumaturedigiallo.it

Stiamo lavorando per migliorare la vostra esperienza online.