“Astrologica. Saggi e appunti 1908-1929” di Aby Warburg

Nella seconda metà di settembre, è uscito per Einaudi un volume che racchiude diversi scritti, in parte inediti, dello storico e critico dell’arte tedesco Aby Warburg (1866-1929). Il libro, che prende il titolo di “Astrologica. Saggi e appunti 1908-1929”, è curato e tradotto da Maurizio Ghelardi, il quale aveva già lavorato su altre opere dello stesso autore, come “Frammenti sull’espressione” e “Il mondo di ieri. Lettere”.

Secondo Warburg, le immagini astrali che hanno preso forma agli inizi della civiltà conservano, ancora oggi, un’energia interna che è stata successivamente trasformata, allo scopo di elaborare un orientamento scientifico del mondo.

L’autore che definiva se stesso “amburghese di cuore, ebreo di sangue, d’anima fiorentino” considerava l’astrologia l’anello di collegamento tra i retaggi del nostro passato e dell’epoca contemporanea.

Il libro è consigliato a chi desidera addentrarsi nel passato della nostra civiltà come se fosse l’altra faccia della Luna. Quella più nascosta che, in molti, non conoscono o pensano di non conoscere.

Redazione Sfumaturedigiallo.it

Stiamo lavorando per migliorare la vostra esperienza online.